L'Insegnamento della Religione Cattolica
Cultura >> Arte e catechesi >> Giotto: via al mistero

Dal bello al Bellissimo... in compagnia di Giotto

Curatore: Riva, Sr. Maria Gloria
Fonte: CulturaCattolica.it
«Dalla secolare tradizione conciliare apprendiamo che anche l’immagine è predicazione evangelica. Gli artisti di ogni tempo hanno offerto alla contemplazione e allo stupore dei fedeli i fatti salienti del mistero della salvezza, presentandoli nello splendore del colore e nella perfezione della bellezza. È un indizio questo, di come oggi più che mai, nella civiltà dell’immagine, l’immagine sacra possa esprimere molto di più della stessa parola, dal momento che è oltremodo efficace il suo dinamismo di comunicazione e di trasmissione del messaggio evangelico.» Così troviamo nell'Introduzione al Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica, ed è questa la ragione del nostro lavoro, e della presente sezione su Giotto.
La lettura dello straordinario ciclo di affreschi della Cappella degli Scrovegni di Giotto che qui proponiamo non segue lo scorrere cronologico degli eventi, cerca piuttosto di indagare sulle rispondenze di cui l’artista ha volutamente disseminato la sua opera. Sebbene questo lavoro non sia esaustivo, tali e tanti sono i registri della narrazione pittorica giottesca, che si può già cogliere in questo excursus, quale straordinario mezzo di catechesi e di comunicazione fosse un tempo l’arte religiosa. La croce è allo zenit della storia e chi, alla scuola delle Vergine, passa per essa troverà l’abbraccio di Cristo e dei suoi Santi dentro la salvazione eterna. Questo il messaggio di Giotto, fine teologo e artista meraviglioso, poetico e robusto ad un tempo.

Per approfondire: il sito di Roberto Filippetti



Giotto: via al mistero



© Copyright 1995-2010 | CulturaCattolica.it | Privacy Policy |Credits